fbpx

Mantova: guida completa della città dei Gonzaga

Mantova: cose da fare e vedere. Abbracciata dalle acque del Fiume Mincio, a Mantova cultura, arte, natura e buona cucina si incontrano.

Mantova: cose da fare e vedere

A pochi chilometri a sud del Lago di Garda, seguendo la corrente del fiume Mincio, sorge Mantova, una città gioiello quasi completamente bagnata dall’acqua. In questo articolo ti parlerò delle cose da fare e vedere a Mantova che assolutamente non devi perdere in questa tua gita fuori porta.

Patrimonio dell’Umanità dal 2008, Capitale Italiana della Cultura nel 2016 e Capitale Europea Gastronomica nel 2017, Mantova è la città d’acqua dove cultura, arte, natura e buona cucina si incontrano. Il Lago SuperioreInferiore e di Mezzo la circondano quasi interamente e regalano paesaggi bellissimi.

Uno di questi è possibile ammirarlo passeggiando lungo il Lago Superiore nei mesi di luglio e agosto. Girando lo sguardo verso l’acqua troverai davanti a te la più grande distesa di fiori di loto al di fuori del Giappone. Un’esplosione di colori formata da questa pianta originaria dell’oriente, simbolo di purezza.

I racconti mitologici sulle origini di questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda sono davvero affascinanti. Continua la lettura per scoprirli!

Cose da fare e vedere a Mantova: Castello di San Giorgio e Palazzo Ducale dall'alto
Credits: Comune di Mantova

Il mito è legato alle vicende dell’indovina Manto che, fuggita da Tebe dopo la sua caduta, girovaga in cerca di un posto in cui stabilirsi. Si ferma quando, percorrendo il fiume Mincio, trova una terra desolata e paludosa.

La storia dell’indovina viene raccontata in alcuni dei testi più famosi al mondo. Uno di questi è l’Eneide del mantovano Virgilio, che pronunciò il famoso “Mantua me genuit”, ovvero ‘Mantova mi generò’. Secondo il poema fu Ocno, il figlio di Manto, a fondare la città in onore della madre e chiamarla Mantova.

Anche Dante, poi, attraverso la voce di Virgilio, racconta l’avventura di Manto nell’Inferno della Divina Commedia. Una versione un po’ diversa, secondo la quale sono invece gli uomini delle terre vicine che fondarono la città sulla tomba dell’indovina.

La storia invece vuole che Mantova sia stata fondata dagli etruschi nel IV secolo a.C. Nei secoli successivi la città divenne un centro fortificato, in cui si susseguirono grandi famiglie come i Canossa, i Bonacolsi e i Gonzaga. Sotto la corte dei Gonzaga (1328-1707) raggiunse il suo massimo splendore e divenne uno dei centri d’arte più importanti in Italia.

QUALCHE INFORMAZIONE UTILE PRIMA DI PARTIRE

Cose da fare e vedere a Mantova: centro storico visto dall'alto
Centro Storico – Credits: Comune di Mantova

Giulio RomanoAndrea Mantegna e Leon Battista Alberti sono solo alcuni dei grandi artisti che soggiornarono a Mantova, arricchendola di storia e cultura. Ogni scorcio della città è un’opera d’arte e architettura, non basterebbe neanche una settimana per ammirarla in tutto il suo splendore.

Prima di scoprire quali sono le cose da fare e vedere a Mantova, quindi, sicuramente ti starai chiedendo quante giornate del tuo viaggio dovrai dedicare a questo magnifico luogo da visitare vicino al Lago di Garda.

Come sempre, non esiste una risposta corretta a questa domanda. Se le visite nei musei non fanno per te e ti piacerebbe solo ammirare da fuori la città e la natura che la circonda, allora ti basterà anche solo un giorno. I palazzi e i monumenti più caratteristici di Mantova si trovano tutti in un raggio di circa 2 chilometri, facilmente percorribili a piedi. 

Per immergerti di più nella cultura mantovana, invece, ti consiglio di dedicare almeno due giornate alla tua visita del centro città. Potrai così ammirare più da vicino l’impronta che, negli anni, i grandi artisti hanno lasciato a Mantova.

Tra le cose da fare e vedere a Mantova che ti proporrò tra poco ci sono musei imperdibili. Ti svelerò ora qual è lo strumento ideale per visitare la città!

Cose da fare e vedere a Mantova credits: - Autore: Clara Bertasi- IG: @clamaval
Credits: Clara Bertasi @clamaval

Se hai fatto un po’ di ricerche per organizzare la tua vacanza a Mantova, sicuramente avrai già sentito parlare di Palazzo Te e Palazzo Ducale. Ma questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda è ricco di tesori nascosti che non tutti conoscono.

Per non perderti nulla e risparmiare qualcosina, ti consiglio di valutare l’acquisto della Mantova Sabbioneta Card. Si tratta di una tessera che ti garantirà l’accesso alla maggior parte dei punti salienti della città, dal costo di € 25,00 per gli adulti (€ 13,00 per i ragazzi tra i 12 e 17 anni accompagnati da un adulto). È possibile acquistarla direttamente dalle biglietterie di alcuni dei musei e monumenti principali, o comodamente online.

E se la tua vacanza prevede una tappa anche nella vicina Verona, con questa card avrai qualche sconto in alcune delle attrazioni principali della città!


COSE DA VEDERE A MANTOVA

1. PALAZZO DUCALE E CASTELLO DI SAN GIORGIO

Cose da fare e vedere a Mantova: Palazzo Ducale
Credits: alex1965

Conosciuto per essere stato la dimora dei Gonzaga, la dinastia che regnò più a lungo in Europa, il Palazzo Ducale fu costruito nel 1200 e si ispira ai palazzi comunali d’area lombarda. È il palazzo con più stanze d’Europa, ben 535, tra le quali anche la maestosa Sala di Manto, dove è rappresentato il mito sulle origini della città di cui ti ho parlato all’inizio.

Il Palazzo si affaccia su Piazza Sordello, dedicata al poeta mantovano Sordello da Goito. Ti consiglio raggiungere il centro della piazza per ammirare l’imponenza dei palazzi che la sovrastano, con il Palazzo Ducale da un lato e il Palazzo Vescovile dall’altro.

Per volere dei Gonzaga alla fine del 1300, venne costruito il Castello di San Giorgio, collegato al Palazzo Ducale. Costituito da una pianta quadrata e da quattro torri angolari circondate da un fossato, l’edificio è ad oggi un simbolo di Mantova. Imponente e meraviglioso, il castello fu costruito come fortezza difensiva e trasformato poi in residenza.

È proprio al suo interno che si trova una delle opere d’arte più famose della città: la Camera degli Sposi. Affrescata da Andrea Mantegna tra il 1465 e il 1474, è considerata uno dei massimi capolavori della storia dell’arte di tutti i tempi.

Una visita a Palazzo Ducale è un vero e proprio viaggio nel passato tra medioevo, rinascimento e neoclassicismo. Ti avverto, non vorrai più uscirne, questo luogo è incredibilmente meraviglioso!

Cose da fare e vedere a Mantova: Camera degli Sposi all'interno del Palazzo Ducale e Castello di San Giorgio
Credits: Laerre

Il biglietto giornaliero per l’ingresso al Palazzo Ducale e il Castello di San Giorgio costa € 15,00 (€ 9,00 senza Camera degli Sposi) per gli adulti e € 2,00 per i giovani tra i 18 e i 25 anni.

Se invece hai deciso di acquistare la Mantova Sabbioneta Card e vorrai visitare anche la Camera degli Sposi, sarà necessario un supplemento di € 5,50. E, se posso darti un consiglio, ne vale assolutamente la pena!

Appena metterai piede all’interno della Camera degli Sposi, o Camera Picta, ti sembrerà di fare un tuffo nel passato e conoscere di persona la famiglia Gonzaga. Se ti sentirai osservato, non temere, sono i personaggi affrescati che ti stanno scrutando dall’oculo prospettico sul soffitto. Una sensazione più unica che rara!

Se dovessi consigliarti qual è la più affascinante delle cose da fare e vedere a Mantova, questa sala sarebbe in pole position.


2. IL CENTRO STORICO E IL TEATRO BIBIENA

Cose da fare e vedere a Mantova: il centro storicoAutore: Clara BertasiIG: @clamaval
Centro storico – Credits: Clara Bertasi @clamaval

Le bellezze di Mantova non sono solo rinchiuse dentro un palazzo o un museo. Il centro storico della città è ricco d’arte e di scorci tutti da scoprire! Alza gli occhi al cielo e osserva i palazzi magari facendo una giravolta in piazza. Ovunque ti capiterà di posare lo sguardo troverai meravigliose testimonianze da imprimere nella memoria.

Partendo da Piazza Sordello, entra nel centro di Mantova passando sotto il voltone di San Pietro e passeggia sotto i portici. Raggiungerai in pochissimo tempo Piazza Erbe, il fulcro commerciale della città antica. Sulla piazza si affacciano alcuni dei più importanti edifici che raccontano la storia della città.

A colpo d’occhio vedrai subito l’imponente Palazzo della Regione con annessa Torre dell’Orologio. Se hai un po’ di tempo, salire in cima alla torre è sicuramente una delle cose da fare e vedere a Mantova. Il biglietto costa € 3,00 (€ 1,50 ridotto), mentre se hai acquistato la Mantova Sabbioneta Card, l’ingresso è gratuito. Potrai ammirare i meccanismi della macchina dell’orologio, il museo del tempo e goderti il panorama mozzafiato della città e dei laghi dall’alto. Imperdibile!

L’arte a Mantova non si trova solo nei palazzi e nei musei. Anche le chiese raccontano la storia della città e sono assolutamente da visitare per scoprire qualcosa di diverso!

Cose da fare e vedere a Mantova: Basilica di Sant'Andrea nel centro storico
Basilica di Sant’Andrea – Credits: riccardofachirocom

Affianco alla Torre dell’Orologio troverai un edificio particolare: la Rotonda di San Lorenzo. Ispirata alla forma del Santo Sepolcro di Gerusalemme, è la chiesa più antica di tutta Mantova. Camminare a cerchio, con il naso all’insù, ti permetterà di respirare a pieni polmoni la religiosità di questo posto.

Poco più avanti, su Piazza Mantegna, si affaccia l’imponente Basilica di Sant’Andrea, opera di Leon Battista Alberti e tappa d’obbligo del tuo itinerario. Al suo interno è conservato il sangue di Gesù Cristo, la reliquia più importante della Cristianità.

Non tutti lo sanno, ma se percorri il vicolo a sinistra della chiesa, avrai uno scorcio incredibile sulla cupola della Basilica di Sant’Andrea e ti troverai nell’affascinante Piazza Leon Battista Alberti. Una cena in uno dei suoi romantici ristoranti è quasi d’obbligo! Quindi goditi la vista e non dimenticare la macchina fotografica…

Non solo arte, ma anche musica. In questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda sono passati alcuni dei più grandi musicisti della storia. Vuoi sapere chi? Te lo dico subito!

Cose da fare e vedere a Mantova: Teatro Scientifico Bibiena
Teatro Scientifico Bibiena – Credits: Comune di Mantova

Molti dei più famosi cantanti d’opera del Novecento hanno studiato canto proprio a Mantova. Tra questi riconoscerai sicuramente il nome di Luciano Pavarotti. Ma non solo. Mantova è anche la città dove Vivaldi scrisse le ‘Quattro Stagioni’, ispirandosi proprio ai paesaggi mantovani.

Anche Mozart è passato di qui. Nel gennaio 1770, solo un mese dopo la sua inaugurazione, l’allora quattordicenne Amadeus Mozart insieme al padre tennero un concerto al Teatro Scientifico Bibiena. L’edificio ha colpito talmente tanto il padre Leopold, che in una lettera alla moglie scrisse: “in vita mia non ne ho mai visto uno più bello”.

Da Piazza Erbe, incamminati quindi in direzione del Lago Inferiore per visitare questo meraviglioso teatro. Sicuramente una delle cose da fare e vedere a Mantova per gli amanti della musica e non solo! L’ingresso costa € 3,00 (€ 1,50 ridotto) ed è gratuito per i possessori della Mantova Sabbioneta Card.


3. PALAZZO TE

Cose da fare e vedere a Mantova: Palazzo Te
Credits: Comune di Mantova

Palazzo Te, voluto dai Gonzaga come villa per piaceri e svaghi, fu costruito tra il 1525 e il 1535 su progetto di Giulio Romano. Situato alle porte del centro storico, è oggi una delle strutture più imponenti ed importanti della città.

Prenditi una pausa dalle lunghe camminate per le vie del centro storico ed immergiti negli ampi saloni, le scuderie e i giardini di Palazzo Te. Una tappa indispensabile!

Cose da fare e vedere a Mantova: Camera dei Giganti a Palazzo Te
Credits: Comune di Mantova

Passeggiando all’interno del Palazzo ti sembrerà di essere uno degli ospiti dei Gonzaga! Ammira la Camera di Amore e Psiche e lasciati stupire dalla Sala dei Cavalli. Gli animali sono rappresentati in modo così realistico e in prospettiva che ti sembreranno veri.

Tra le sale più famose, una fra tutte è la Camera dei Giganti. Nella lista di cose da fare e vedere a Mantova, una visita in questa sala non può mancare! Sapevi che rappresenta il primo esempio d’arte in 3D della storia?

Entrato nella stanza, la sensazione sarà quella di essere completamente assorbito dalle pareti, prive di limiti architettonici. I piani orizzontali e verticali si uniscono creando un effetto ottico unico nel suo genere.

Per terminare in bellezza, nei mesi estivi non dimenticare di gustare un aperitivo nei Giardini dell’Esedra, proprio all’interno della suggestiva atmosfera del Palazzo. La location, più unica che rara, saprà trasportarti indietro nel tempo e regalarti un’esperienza davvero particolare.  

Il biglietto per l’ingresso in questo suggestivo palazzo costa € 15,00 per gli adulti e € 7,00 per i ragazzi dagli 11 ai 18 anni e gli studenti universitari. Se hai deciso di acquistate la Mantova Sabbioneta Card, invece, l’ingresso è gratuito.


COSE DA FARE A MANTOVA

1. IL LUNGOLAGO E IL PONTE DI SAN GIORGIO

Cose da fare e vedere a Mantova: Ponte di San Giorgio
Ponte di San Giorgio – Credits: Comune di Mantova

Fino al XII secolo, Mantova era un’isola completamente circondata dall’acqua durante le piene del Fiume Mincio. L’acqua però poi spariva durante i periodi di secca. È stato Alberto Pitentino, che nel 1190 ha regolato il corso del fiume creando così i laghi che vediamo oggi.

In quegli anni venne costruita la diga che separa il Lago Superiore dal resto del bacino e il ponte di legno che collegava la città al borgo di San Giorgio. Fu poi per volere dei Gonzaga che nel XIV secolo hanno edificato in muratura il ponte, creando il Lago di Mezzo e il Lago Inferiore.

Fino al XVIII secolo i laghi erano quattro: quello più a sud, il Lago Paiolo, venne prosciugato per favorire lo sviluppo urbano trasformando la città da isola a penisola.

Se questa è la tua prima volta a Mantova, non puoi andare via senza aver fatto un giro sul Ponte di San Giorgio. Il Ponte che divide il Lago di Mezzo dal Lago Inferiore offre la vista di uno degli skyline più belli d’Italia.

Sia di giorno che di sera, armati di macchina fotografica e fai una bella passeggiata lungo la pedonale che costeggia il Ponte. Non te ne pentirai!

Skyline dal Ponte di San Giorgio credits: - autore: Clara Bertasi- IG: @clamaval
Skyline dal Ponte di San Giorgio – Credits: Clara Bertasi @clamaval

Anche io che sono mantovana ogni tanto allungo la strada per poter ammirare forse il panorama più affascinate che questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda ha da offrire. 

La città che si specchia nelle acque del lago, il castello medievale, il verde del lungolago e sullo sfondo la cupola di Sant’Andrea. Puoi immaginare qualcosa di più splendido? A qualsiasi ora e in qualsiasi stagione questo spettacolo che unisce storia e natura incanta tutti i visitatori. Le luci della sera rendono lo skyline ancora più suggestivo, a volte misterioso e altre molto romantico.

E se hai voglia di rilassarti un po’, il lungolago è il luogo perfetto per te! D’altra parte, è una delle cose da fare e vedere a Mantova se hai poche ore ti tempo e sei a piedi. Dai Giardini Belfiore fino a Porta Catena, la sensazione sarà quella di essere trasportato lontano dalla città, in un’oasi di pace dove tutto scorre più lento. Ammira la bellezza del lago e lasciati cullare dal rumore dell’acqua.

Concediti un aperitivo al tramonto in uno dei caratteristici bar con vista e goditi lo spettacolo di colori!

Se sei una persona sportiva puoi anche decidere di fare un po’ di jogging, una pedalata o di allenarti in una delle zone attrezzate, a te la scelta! Scopri tutti gli itinerari a piedi e in bicicletta su www.mantovadestinazionesostenibile.it


2. CROCIERA SUI LAGHI E SUL FIUME MINCIO

Mantova non è solo arte ed architettura. Anche la natura che la circonda è unica nel suo genere e merita di essere scoperta. Immergiti nella distesa di fiori di loto con una crociera sui laghi o lungo il Fiume Mincio.

I mesi migliori per imbarcarsi in questa meravigliosa avventura sono quelli estivi, precisamente luglio e agosto, periodo durante il quale il loto è in piena fioritura.

Simbolo di purezza e rinascita, navigando in mezzo ai fiori di loto ti sembrerà di essere volato in Giappone. Un’atmosfera più unica che rara!

Lago Superiore – Credits: Comune di Mantova

La distesa verde parte dal Lago Superiore e sale poi le acque del Fiume Mincio verso il borgo delle Grazie. Il Mincio è un fiume piccolino, ma con un grande valore storico, culturale ed ambientale. Chiamato da molti il ‘Fiume dei Poeti’, scorre da Valerio Catullo (Peschiera del Garda) a Virgilio (Pietole), passando per Teofilo Folengo (Mantova), per poi sfociare nel Fiume Po.   

La valle del Mincio è un’esplosione di colori che trova la sua massima vivacità d’estate. Mentre salirai la corrente da Mantova alle Grazie cerca di scovare qualche airone bianco dove l’acqua è più bassa. Occhio che si nascondono!


3. PIATTI TIPICI A MANTOVA

In questo articolo sulle cose da fare e vedere a Mantova non potevo non parlarti di cibo! Lo sapevi che Mantova è la provincia italiana con il più alto numero di stelle Michelin per abitante? Il ‘buon mangiare’ è quindi nel DNA dei mantovani e sono tantissimi i ristorantini dove poter assaggiare qualcosa di tipico.  

Ma cosa mangiare a Mantova? Riso, zucca, maiale e lambrusco sono alla base della cucina del posto. Non dimenticare però il formaggio! Mantova è l’unica provincia in cui si producono sia il Grana Padano che il Parmigiano Reggiano.

Sicuramente nella tua passeggiata sotto i portici del centro storico sarai attirato dalle vetrine con i dolci in esposizione. Mi viene l’acquolina in bocca solo a pensarci!

Nel tuo viaggio in questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda non potrai non assaggiare i tortelli di zucca e il risotto alla pilota. E se dopo la tua scorpacciata avrai ancora spazio per un dolce, la sbrisolona sarà quello che fa per te. È una torta alle mandole dura e croccante, che non va tagliata ma spezzata con le mani. Un piacere per il palato!

E se ti stai chiedendo dove mangiare queste prelibatezze, non temere! Il centro storico è pieno di ristoranti ed osterie tipiche dove potrai assaporare l’essenza della cultura mantovana.

Peraltro, non necessariamente dovrai fermarti in qualche tavolino per degustare questi piatti tipici. Ormai, moltissimi locali offrono il servizio d’asporto anche per i tortelli e una grande varietà di torte! Oltre alla sbrisolona, se preferisci le torte morbide, ti consiglio anche la gustosa torta delle rose.


EVENTI

Fiera delle Grazie – Credits: Comune di Curtatone

Numerosissimi sono gli eventi che vengono organizzati in questa magnifica città. Dalle crociere lungo la valle del Mincio alle caratteristiche fiere di paese nel borgo delle Grazie o della vicina Sabbioneta, impossibile annoiarsi!

L’evento principale è sicuramente il Festivaletteratura, la seconda settimana di settembre. Se stai pianificando il tuo viaggio in questo periodo, questo evento è assolutamente da aggiungere alla tua lista di cose da fare e vedere a Mantova!

La sua prima edizione si è tenuta nel 1997, rendendolo così il primo festival culturale organizzato in Italia. Per 5 giorni avrai l’opportunità di partecipare ad eventi e ascoltare conferenze di alcuni dei più grandi nomi della letteratura italiana ed internazionale. E se ti senti un po’ perso? Non ti preoccupare, chiedi informazioni alle “magliette blu“, i magnifici volontari del festival ti sapranno aiutare!

Le location scelte per questi eventi sono sempre spettacolari! Immagina incontrare il tuo autore preferito in un giardino segreto del centro storico della città.

Mercatini di Natale Mantova – Crediti: www.mercatinidinatalemantova.it

Ma non è finita qui! Mantova organizza ogni anno numerose mostre per gli amanti della cultura, quindi ti suggerisco di tenere sempre monitorato il calendario degli eventi. In qualunque periodo dell’anno, troverai sempre qualche attività a cui partecipare!

Se ami il teatro, hai la possibilità di assistere ad uno degli spettacoli messi in scena presso il Teatro Sociale o il Teatro Bibiena. Un’occasione per trascorrere una serata diversa ed immergersi nella cultura.

Nel periodo invernale non perderti invece i caratteristici mercatini natalizi in Piazza Virgiliana. Concediti un po’ di shopping tra le bancarelle, fai una pattinata sulla pista di ghiaccio e riscaldati con un buon vin brûlé!

Ti avverto, una volta che parteciperai agli eventi, non potrai più farne a meno! Per dettagli e il calendario degli eventi di Mantova ti invito a visitare il sito ufficiale.

Giunti a questo punto, posso solo augurarmi che Mantova sia entrata nella lista delle mete per il tuo prossimo viaggio. Quindi calendario alla mano, ora che sai le cose da fare e vedere a Mantova… Devi solo decidere quando partire!

Scarica la mappa in PDF con tutti i punti di interesse di Mantova


admin
admin

GardaLanding: la prima agenzia turistica sul Lago di Garda

Articoli: 592

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *