Rievocazione storica Ponti sul Mincio

VISITE GUIDATE AL FORTE ARDIETTI CON RIEVOCATORI

Una giornata evento unica, il 23 Ottobre il Forte Ardietti sarà aperto per le visite guidate con rievocatori in divisa

Una giornata per rivivere la storia del Risorgimento in Italia, con rievocatori in divisa, fedeli riproduzioni dei reali e scene di combattimento. Tra le mura del forte torneranno a scontrarsi le truppe italiane e il plotone austriaco. Forte Ardietti sorge sui confini tra i territori di Ponti sul Mincio (MN) e Peschiera del Garda (VR). 

Rievocazione storica Ponti sul Mincio
Credits: M. Piavoli

Ponti sul Mincio

Il comune di Ponti sul Mincio si trova poco lontano dal Lago di Garda, sulle colline moreniche. Raggiungibile anche in bici percorrendo la bellissima pista ciclopedonale del fiume Mincio che costeggia il fiume. 

Dallo scorso anno divenuto Bandiera Arancione, Ponti sul Mincio e in particolare il suo castello Scaligero meritano una visita durate il vostro soggiorno sul Lago di Garda.

Dagli incantevoli agriturismi sparsi per i campi, alle piccole abitazioni antistanti l’antico Castello Scaligero, a Ponti si respirano cordialità e tradizione. Motivo per il quale, il comune è stato premiato con il prestigioso riconoscimento dal Touring Club Italiano.  

Prima di entrare nei dettagli dell’evento, addentriamoci nella storia di questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda.

Il Forte Ardietti
Credits: M. Piavoli

Il Forte Ardietti

Il forte è un piccolo gioiello nascosto fuori dai canonici percorsi sul Garda. Venne eretto tra il 1856 e 1861, a seguito dell’assedio di Peschiera avvenuto nella prima guerra d’indipendenza.  

Forte Ardietti è uno dei 14 forti che vennero realizzati a protezione del territorio e in particolare di Peschiera. Perché tutta questa protezione? 

Nel 1848 quando l’avanzata sabauda riesce ad espugnare la piazzaforte fortificata si mostra chiaro il rischio di una successiva caduta di Verona.  Per evitare questo l’impero asburgico, riconquistata Peschiera, crea un nuovo e più forte sistema difensivo. Il Quadrilatero austriaco che comprende Peschiera, Verona, Mantova e Legnago.  Questo sistema difensivo voluto dal maresciallo Radetzly. coinvolgeva le potenzialità difensive delle linee fluviali del Mincio e dell’Adige e quelle delle fortezze di Verona, Legnago Mantova e Peschiera. 

Allo stesso tempo Peschiera fu attorniata da 14 forti sparsi sulle circostanti colline moreniche. Tra questi Forte Ardietti è uno dei meglio conservati, rimasto quasi inalterato nel tempo se non subendo delle modifiche per i successivi utilizzi. Anche la persona meno interessata non può non rimanere colpita dal luogo, talmente unico nel suo genere da non poter passare inosservato. 

La costruzione del Forte Ardietti è da dividere in due momenti. Il primo risale al 1853-1859 quando venne scavato il fossato ed edificati il muro alla Carnot e le Caponiere. La seconda risale al 1859-1861 quando fu edificato il ridotto centrale. Questo lo rese uno dei forti meglio muniti del quadrilatero. 

Rievocazione storica Ponti sul Mincio
Credits: M. Piavoli

Tra questi Forte Ardietti è uno dei meglio conservati, rimasto quasi inalterato nel tempo se non subendo delle modifiche per i successivi utilizzi. Anche la persona meno interessata non può non rimanere colpita dal luogo, talmente unico nel suo genere da non poter passare inosservato.

La costruzione del Forte Ardietti è da dividere in due momenti. Il primo risale al 1853-1859 quando è stato scavato il fossato ed edificati il muro alla Carnot e le Caponiere. La seconda risale al 1859-1861 quando fu edificato il ridotto centrale. Questo lo rese uno dei forti meglio muniti del quadrilatero.

Ora che abbiamo approfondito la storia di questo luogo da visitare vicino al Lago di Garda, veniamo alla notizia principale. Vediamo tutti i dettagli di questo evento così atteso.

Forte Ardietti - Ponti sul Mincio

Il programma

Cena al forte Ardietti

La festa inizia dalla sera di venerdì 22 ottobre con la cena al forte Ardietti insieme ai rievocatori. Semplici piatti della tradizione cucinati dagli stessi per vivere un’esperienza   particolare e unica nel suo genere.  La cena è su prenotazione al costo di 35 euro e prevede antipasto, primo, gulash e il tipico fogassin. 

Quando ricapita di poter cenare con Garibaldi? I posti sono limitati, quindi affrettati! 

Visite guidate con rievocatori in divisa

Il periodo dell’Unità d’Italia è costellato da mille battaglie di liberazione. Le guerre d’indipendenza italiane, episodi cardine del Risorgimento, coinvolsero i territori gardesani tra il 1848 e il 1866.    

Fatevi trascinare all’interno di una giornata tipica dell’epoca, battaglioni inquadrati in ranghi sfileranno nella marcia serrata tipica degli eserciti del primo Ottocento. Seguiranno scontri e cariche, plotoni da fuoco e assalti, duelli e gesta eroiche. Ma non solo, sarete coinvolti in balli e musica tra le mura del Forte mentre le guarnigioni si rifocillano, assisterete all’addestramento e agli appostamenti di guardia. 

Visitare il forte in queste vesti permettete di vedere e toccare con mano com’era la vita tra le sue mura. Le stanze e sale di Forte Ardietti saranno attrezzate e riportate al loro antico utilizzo, dai punti ristoro ai dormitori o al deposito munizioni. 

Un momento formativo per ricordare eroi vicini, ma spesso anche troppo lontani.  I costumi, le esplosioni e il profumo della polvere da sparo…Durante la visita respirerete l’atmosfera solenne dei giorni che hanno visto uomini combattere per gli universali ideali di libertà e indipendenza. Mai la storia passata ti sembrerà così vicina. 

Come partecipare all’evento Indipendenza a Forte Ardietti

Per accedere al Forte è necessario acquistare un biglietto di ingresso che vi permetterà di assistere alla visita guidata di circa un’ora. I biglietti sono disponibili al costo di 5 € presso l’infopoint di Peschiera del Garda.  Per tutta la giornata i rievocatori sfileranno e si scontreranno nel forte quindi potrai scegliere l’orario di visita che più preferisci. Non ti resta che passare in ufficio ad acquistare il biglietto e segnare la data in agenda: 23 ottobre2022, appuntamento con la storia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.