fbpx

Cose da fare e vedere a Torbole

IL TESORO DEL GARDA

Se appena poggerai i piedi fuori dall’auto ti sorprenderà una improvvisa raffica di vento, scompigliandoti i capelli, saprai di essere giunto a destinazione. Benvenuto! Ti trovi esattamente in uno dei paesi più piccoli dell’intero Lago di Garda, che, non per questo, manca di regalare ricordi indimenticabili. Seguimi e scopriremo insieme le cose da fare e vedere a Torbole.

Torbole si trova nella parte più settentrionale del lago, a soli 10 minuti d’auto da Riva del Garda. Se volessimo essere precisi, il nome completo di questo Comune è “Nago-Torbole”, che corrispondono ai suoi due centri abitati. In particolare, Torbole è dove ha sede il Municipio ed è bagnata dalle acque del Garda. Nago, invece, si trova lungo le pendici del Monte Altissimo.

Ecco spiegato perché qui, come in pochi altri luoghi da visitare sul Lago di Garda, soffiano tutto l’anno l’Ora e il Peler.

Dovrai farci un po’ l’abitudine, ma in compenso, con la bella stagione, a Torbole splende quasi sempre il sole!

3 COSE DA VEDERE A TORBOLE

1. Il Centro Storico, la Spiaggia e il Lungolago di Torbole
2. Le Marmitte dei Giganti
3. Punti panoramici: Chiesa di Sant’Andrea e Castel Penede
Cose da fare e vedere a Torbole
Credits: Peggy_Marco

1. Il Centro Storico, la Spiaggia e il Lungolago di Torbole

Tra tutte le cose da fare e vedere a Nago Torbole è doveroso cominciare con i tesori nascosti nel suo centro storico…Anche se il vero gioiello del paese è il suo caratteristico e colorato porticciolo.

Come ti dicevo prima, qui il vento soffia forte, soprattutto in inverno! Così, sedendomi infreddolita su una panchina per cercare il riparo più vicino, mi sono trovata poco distante dalla Casa del Dazio. Come l’ho riconosciuta? Semplice: ho subito notato i fiori che, con elegante armonia, incorniciano le sue finestre.

Questo piccolo edificio in stile veneziano è stato dapprima la sede della Dogana Austriaca, per poi divenire un’abitazione di pescatori. Oggi è di proprietà privata, ma talvolta viene aperta in concomitanza di occasioni speciali. Se per caso sarai lì proprio in quel momento, non potrai assolutamente fare a meno di andare a sbirciare all’interno.

Facendoti strada tra i vicoli ombreggiati del centro, troverai poi Casa Alberti. Accanto alla fontanella, ti salterà agli occhi il nome del famoso scrittore e pittore, Johann Wolfgang von Goethe. L’epigrafe vuole ricordare il soggiorno a Torbole del tanto amato dal poeta, che l’ha ispirato in molte sue opere.

Goethe rimase completamente affascinato dalla rara bellezza di uno dei più incantevoli luoghi da visitare sul Lago di Garda…Specialmente per le sue acque cristalline.

Egli stesso scrisse che avrebbe desiderato di poter mostrare ai suoi amici tutta quella meraviglia. D’altronde la felicità è molto più bella se condivisa con qualcuno che ami! Perciò, ti raccomando di venire qui con le persone giuste.

Rincorrendo di nuovo la brezza del lago, si giunge ad una piazza molto luminosa. Ti accorgerai ben presto di quale sia la fonte di tanto splendore: la Chiesa di Santa Maria al Lago. Di un bianco puro e candido, domina l’intera veduta. Sebbene sia abbastanza moderna, costruita solo nel 1989, è un luogo molto speciale per gli abitanti. Infatti, il suo scopo era quello di permettere alle famiglie lontane dalla basilica principale di partecipare alle Sante Messe.

Ancora oggi, durante le celebrazioni, traspare la fede e il senso di comunità della popolazione locale, il che è sempre più raro. Non per nulla, mi sono emozionata nel prendervi parte anche io. Comunque, tra poco ti spiegherò tutto ciò che riguarda anche l’altra chiesa, la Basilica di Sant’Andrea. Continua a leggere per scoprine di più!

Tra le 3 cose da vedere a Torbole, soprattutto nella bella stagione, è poi d’obbligo la passeggiata lungolago. Riscaldato dai raggi del sole, sentirai le onde infrangersi dolcemente a riva. La Chiesa di Santa Maria è molto vicina, quindi la troverai facilmente.

Insomma, se sei in cerca di tranquillità, ti trovi nel posto giusto. Qui, le cime di montagna si specchiano in simmetrie perfette nella superficie…  

Di certo qualcosa che non si vede tutti i giorni, né tantomeno in molti altri luoghi da visitare sul Lago di Garda.

A proposito, a forza di camminare, ad un certo punto probabilmente non ti accorgerai nemmeno di essere arrivato a Riva del Garda! Per scoprire cosa vedere nel paese più a nord, ti consiglio di dare un’occhiata qui.

Ma torniamo un attimo indietro, prima di accelerare il passo. Io dico sempre che, per ammirare le più belle sfumature di azzurro, bisogna salire verso la parte settentrionale del lago. Qui, l’acqua gioca in un contrasto continuo tra il verde e l’azzurro, creando uno spettacolo di scie smeraldo cristallino… Sembra quasi fatto apposta per impedire a chiunque lo veda di proseguire oltre!

Immerso tra i sorprendenti colori che dipingono il paesaggio, prenditi un momento per assaporare l’aria fresca di montagna. “Cogli l’attimo”, come si suol dire! Stenditi sulla miriade di sassolini della spiaggia

e goditi il tuo meritato riposo.


Le Marmitte dei Giganti

2. Le Marmitte dei Giganti

A volte la natura mi lascia davvero senza fiato. È incredibile come alcuni fenomeni morfologici, spiegati talvolta da antiche leggende mitologiche, mi riescano quasi a convincere che la magia esista davvero! Come nel caso delle Marmitte dei Giganti, ad esempio. Se sei alla ricerca di 3 cose da vedere a Torbole che lascino un ricordo impossibile da dimenticare, non puoi perdertele.

Infatti, Torbole è l’unico tra tutti i luoghi da visitare sul Lago di Garda in cui puoi trovarle. Lo sapevi?

Le Marmitte dei Giganti, di fatto, sono dei pozzi glaciali: il segno che, un tempo, quel luogo era sovrastato da possenti ghiacciai. Il loro progressivo scioglimento ha levigato e modellato le rocce sottostanti, creando dei veri e propri tunnel. Quello attualmente più lungo arriva fino a circa 15 metri, ma si percorre in totale sicurezza.

Se sei un po’ uno spirito curioso come me, ti starai chiedendo per quale motivo questi pozzi si chiamino così… In poche parole, la leggenda vuole che i Giganti si riunissero in queste cavità per dissetarsi. Una versione leggermente diversa racconta invece che al loro interno queste enormi creature preparassero la loro cena. Affascinante e inquietante allo stesso tempo!

In ogni caso, le Marmitte sono raggiungibili attraverso un percorso che si snoda in corrispondenza dell’hotel Villa Stella. A destra, infatti, si dirama un sentiero che porta ad una panchina isolata. Qui, scendendo a sinistra, pazienta un po’ e sarai pronto ad assistere in prima persona alla magia.


Torbole Punti panoramici
Credits: Gianni Crestani

3. Punti panoramici: Chiesa di Sant’Andrea e Castel Penede

Finalmente, eccoci alla Chiesa di Sant’Andrea. Salendo una delle due lunghe scalinate che partono direttamente dal centro storico, si giunge a questo piccolo santuario giallo pastello. Se la visuale è già di per sé pazzesca durante il giorno, pensa a quanto dev’essere incredibile il tramonto visto da quassù.

Tutti i luoghi da visitare sul Lago di Garda hanno un punto panoramico dove ammirare il calar del sole. Anche quello di Torbole è davvero speciale.

Provare per credere: potrei semplicemente mostrarti una fotografia scattata al momento giusto, anziché usare le parole. Non saprei quantificare tutte le sfumature che colorano il cielo, dipingendo una tela di colori freddi e caldi, mescolati tra loro. L’esatto istante in cui cliccherai il pulsante, lo scenario avrà già cambiato colore!

La chiesa, poi, è un simbolo estremamente importante per la cittadina. Anzitutto, dopo la distruzione causata dai Francesi all’inizio del Settecento, è stata ricostruita in stile tardo barocco. Il risultato è andato oltre ogni aspettativa, restituendole la bellezza originaria. Inoltre, si narra che il dipinto dell’abside sia stato realizzato ispirandosi alla gente comune della Torbole antica.

Un altro punto panoramico di tutto rispetto si trova all’interno di Parco Penede, più precisamente sulla sommità del suo castello. Grazie alla posizione elevata e soprattutto strategica, è stato ripetutamente sfruttato in passato come “baluardo” da chi ha vissuto qui. Pensa che persino i Celti avevano compreso immediatamente la sua importanza.

Comunque, è raro trovare un luogo incantato in cui si nascondono così tante leggende… Le scoprirai una ad una seguendo la top 3 di cose da vedere e fare a Torbole!

Un’altra credenza molto famosa tra la popolazione locale è proprio legata a questo castello. Riguarda niente meno che uno dei più grandi poeti mai esistiti: Dante Alighieri. All’interno del Canto XX dell’Inferno, Dante pare descrivere esattamente la veduta che si scorge da Castel Penede. Una volta giunto sulla vetta, ti sembrerà di sentire ancora l’anima del poeta che fluttua silenziosa nell’aria circostante…

Sono davvero pochi i luoghi da visitare sul Lago di Garda che hanno stupito così tanti scrittori del passato.

Comunque, per arrivare fino al punto in cui il panorama sarà mozzafiato, si parte dalla Piazza Vittorio Veneto, nel centro di Torbole. Proseguendo verso Nago, svolta a destra in corrispondenza del campo di bocce. Ti farai strada nella natura, fino ad arrivare alle rovine. Lì, si aprirà una vista spettacolare divisa tra il Lago di Garda da un lato e la piana del Basso Sarca, dall’altro. Terminata questa piccola avventura, saprai dove ritornare quando avrai bisogno di rigenerarti.

3 COSE DA FARE A TORBOLE

1. Percorso di Santa Lucia, sui passi di Goethe
2. Nei dintorni di Torbole: il Sentiero Busatte Tempesta e Trekking sul Monte Baldo
3. Sport e Cibo: per concludere in bellezza
Cose da fare e vedere a Torbole
Credits: Peggy_Marco

1. Percorso di Santa Lucia, sui passi di Goethe

Come ti accennavo nelle prime righe, lo stesso Goethe ha lasciato il cuore in questo piccolo paesino. Ma quand’è che lo scrittore è arrivato sino a qui? Precisamente, la sera del 12 settembre 1786. Goethe ha intrapreso l’unica strada allora possibile per scendere dalla Valle dell’Adige al Lago di Garda: la storica via di Santa Lucia.

Ora, immagina di essere completamente circondato da ulivi dalle forme più disparate: riuscirai già a sentirne il profumo. La maggior parte di questo percorso, infatti, attraversa vasti uliveti, portandoti sempre più in alto… Fino a lasciarti la giusta ricompensa per esserti messo in cammino. Un panorama da cartolina.

Piccola curiosità: il sentiero è stato il gran protagonista della famosa battaglia del Ponale. Infatti, i Veneziani utilizzarono la stradina per trasportare numerose imbarcazioni fino a riva, per proseguire poi in uno scontro sull’acqua. Insomma, seguirai realmente le tracce della storia e della letteratura.

La strada è accessibile a tutti, ideale anche per una passeggiata in famiglia. Non può di certo mancare tra le cose da fare e vedere a Torbole!


Cose da fare e vedere a Torbole

2. Nei dintorni di Torbole: il Sentiero Busatte Tempesta e Trekking sul Monte Baldo

Tra i luoghi da sogno da visitare sul Lago di Garda è doveroso includere il Sentiero Busatte Tempesta…Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo correlato qui.

Proseguiamo alla scoperta delle cose da fare e vedere a Torbole. Spostandoci un po’ più ad alta quota, si cela uno dei percorsi panoramici più belli di tutto il lago: il Sentiero Busatte Tempesta. L’itinerario prende il nome dalle due località che sono da esso collegate, con partenza da Busatte. Seguendo delle ripide stradine, si arriva a parcheggiare l’auto in corrispondenza dell’Adventure Park.

Dopo i primi minuti, ti troverai improvvisamente sulla cima di uno strapiombo. Una lunga scalinata, che riprende il colore verdeggiante della natura, sarà l’unica via percorribile! Camminerai affiancando le enormi rocce di montagna che si stagliano protettive sul lago, mentre una dolce brezza ti accompagnerà ad ogni passo.

Nel complesso, ti assicuro che il percorso non è faticoso, durando solo un’ora e mezza. Dopo la scalinata, comunque, ritornerai sulla terraferma, proseguendo tra scorci pittoreschi che sbucano dalla vegetazione. Potrai poi scegliere se scendere a Tempesta o ritornare indietro, seguendo un percorso ad anello.

Invece, se sei un amante del trekking e, magari, anche degli animali, potresti partecipare ad una escursione con dei simpatici asinelli! Le escursioni sono organizzate periodicamente dal Comune di Nago-Torbole.

Appena lo riproporranno, spero di riuscire anche io a fare un’esperienza simile. Comunque, il punto di appoggio dell’ultima è stata Malga Casina, sul Monte Baldo, meglio conosciuto anche come “giardino d’Europa”.

Dalle cime più alte della montagna si riescono a scorgere tantissimi luoghi da visitare sul Lago di Garda, lo sapevi?

Dopo aver esplorato fauna e flora lungo la salita, ti aspetta una cena rifocillante ed una nottata in tenda, immersi nel silenzio. Se non fa molto freddo, si tratta anche di una occasione unica per ammirare le stelle! La mattina seguente, dopo aver fatto colazione, ti attenderà un’altra giornata all’insegna di nuovi itinerari.

Non temere per gli asinelli. A contrario di quanto si possa pensare, sono animali forti e amano stare in compagnia. Porteranno loro per te il bagaglio!


Cose da fare e vedere a Torbole

3. Sport e Cibo: per concludere in bellezza

Sei una di quelle persone che ritengono che non ci si diverta senza il brivido dell’adrenalina? Tra le cose da fare a Torbole c’è qualcosa anche per te. Infatti, proprio a Torbole, c’è un centro specializzato al 100% nel canyoning. Se non sai cosa sia, lascia che te lo spieghi in breve. Anzitutto è uno sport acquatico, che consiste nel nuotare, scivolare e tuffarsi nelle acque lungo avvincenti percorsi naturali.

Sebbene sia nata teoricamente sotto un segno di terra, in pratica credo che l’acqua sia quell’unico elemento nel quale riesco a ritrovare me stessa. Tuttavia, io sono più un tipo da vela. Navigare in armonia alle correnti d’aria è una sensazione stupenda. Se anche tu prediligi altri sport acquatici, sappi che comunque non resterai deluso. Non solo vela, ma anche il windsurf e il kitesurf: sono tutti largamente praticati in queste zone.

Se invece da piccolo adoravi arrampicarti sui tronchi degli alberi, sarai al settimo cielo quando entrerai al Parco Avventura a Busatte. Con tutta l’attrezzatura necessaria, potrai decidere quale percorso intraprendere. Tra l’altro, con una piccola rivoluzione: non dovrai mai togliere il moschettone per tutta la durata del tragitto!

Adatto sia ai grandi che ai piccini, è l’ideale per trascorrere una giornata differente in uno dei luoghi da visitare sul Lago di Garda.

Comunque, sono io che mi stanco facilmente o parlare di sport è di per sé un poco faticoso? Mi è già venuta un po’ di fame… Per l’appunto, ne approfitto per concludere con i prodotti tipici che troverai qui.

Tra le cose da fare a Torbole, specialmente se piove, devi assolutamente degustare qualche piatto locale o una particolarità del posto. Sapevi, ad esempio, che esiste il Broccolo di Torbole? È una vera e propria eccellenza trentina, coltivata nella zona intorno al paese e a Linfano. Lo troverai fresco principalmente nei mesi da novembre a febbraio.

D’altra parte, sono numerosissime le aziende agricole che producono olio extravergine d’oliva locale, molto spesso biologico. Ti basti pensare a quanti ulivi sono presenti sul viale di Santa Lucia!

Tuttavia, rimane un ultimo punto, forse il più importante: dove mangiare a Torbole?

Tra i più apprezzati, ci sono il Ristorante La Terrazza e il Ristorante Aqua: l’ideale se vuoi provare pesce di lago di qualità. Altrimenti, se sei di ritorno da una passeggiata o da una biciclettata, c’è il bikebar&food Al Fortino. Che sia per un brunch veloce o un pranzo a base di carne, non solo recupererai le forze… Ma soddisferai il tuo appetito con una splendida vista sul lago.

Direi che ormai ti ho svelato tutti i segreti di questo luogo da visitare sul Lago di Garda. Ora tocca a te scoprirli in prima persona!

admin
admin

GardaLanding: la prima agenzia turistica sul Lago di Garda

Articoli: 449

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *